Trattamento del mento sfuggente

Un viso armonico è il risultato del giusto equilibrio tra le varie strutture che lo compongono.

Dal punto vista frontale, secondo canoni estetici classici esistono tre zone orizzontali del viso (superiore, intermedia e inferiore) che includendo tutte le strutture anatomiche facciali, dovrebbero risultare perfettamente della stessa ampiezza

  • una zona superiore (o “terzo superiore) che comprende fronte e sopracciglia
  • una zona intermedia (o “terzo medio) composta da occhi naso e zigomi
  • una zona inferiore sede della bocca e del mento

Il mento è una componente che influenza moltissimo le proporzioni del viso, sia nella Donna che nell’uomo.

Infatti, un mento troppo pronunciato o sfuggente comporta uno squilibrio tra queste proporzioni.

Uno squilibrio di questo tipo è percepito dall’occhio umano come un difetto

Avendo di fronte un viso con queste caratteristiche, o osservandosi allo specchio, non è sempre semplice capire che il proprio disagio di osservatore (o osservatrice) sia dovuto a questa sproporzione.

Tutto questo appare invece chiaro per chi ci osserva lateralmente.

La densità (e quindi lo spessore e la consistenza) dell’acido ialuronico scelto è fondamentale.

Il prodotto da utilizzare sarà scelto in accordo con la/il Paziente in base alla caratteristiche della cute. È importante valutare con cura le caratteristiche uniche di ogni viso al fine restituire ai tessuti solo ed esclusivamente lo ciò che il tempo potrebbe aver tolto, soprattutto in termini di consistenza densità e spessore.

In questo modo sarà possibile ottenere in molti casi la scomparsa (o almeno il miglioramento) della zona trattata, conservando i lineamenti originali.

Spesso il trattamento “diretto” delle rughe della marionetta si associa al riempimento delle rughe nasolabiali

mento-5
mento-6

Ovviamente abbiamo preso in considerazione dei casi di ragazze comunque molto belle.

Tornando alle proporzioni teoriche del Viso (sia maschile che femminile), prendendo in considerazione il punto di vista laterale, esistono anche in questo caso delle regole geometriche che possono aiutarci a capire meglio come potrebbe essere un Profilo “ideale”.

Il perfetto rapporto tra naso bocca e labbra è definito da una linea che sfiora la punta del naso e del mento. La distanza tra questa linea e il labbro superiore dovrebbe essere doppia rispetto al labbro inferiore.

Questo rapporto è facile da controllare su qualunque viso e tutti possono provare su loro stessi con l’aiuto di uno specchio o di una fotocamera di uno smartphone: basterà appoggiare delicatamente il proprio dito indice su naso e mento e verificarne la distanza dalle proprie labbra.

Le regole di proporzioni del profilo valgono per le donne come gli uomini.

Ovviamente esistono delle fortunate eccezioni…..

I FILLER DEL MENTO

I trattamenti medico-estetici per il mento consentono di eseguire il rimodellamento e/o l’eliminazione delle rughe del mento con una procedura mini invasiva e reversibile.

I filler viso a base di acido ialuronico consentono di correggere difetti del mento come nel caso del mento sfuggente.

L’aumento di volume (o di forma a seconda dei casi) ottenuto con questa tecnica, consente
di recuperare l’armonia estetica

  • migliorare le proporzioni del viso
  • correggere asimmetrie
  • corregge inestetismi
  • eliminare le rughe

Il mento può anche cambiare con il tempo.

L’invecchiamento facciale può portare a modificazioni della la fisionomia del volto nella zona mentoniera, esattamente come nelle altre strutture del viso.
Cosi come la punta del naso tende a diventare più pronunciato e in alcuni casi cadente (RINOFILLER), il mento subisce le conseguenze del riassorbimento tessutale a carico del tessuto sottocutaneo e osseo.

L’acido ialuronico (e altri Filler come Radiesse) consentono di restituire ai tessuti ciò che il trascorrere del tempo a tolto.
Contemporaneamente al mento è possibile trattare anche le rughe attorno al mento.

In alcuni casi un mento sfuggente può essere una delle cause della formazione dei solchi labiomentonieri o “rughe della marionetta”. In questi casi infatti, la contestuale discesa delle guance porta alla progressiva formazione di rughe nella parte inferiore del viso.

Molto spesso le caratteristiche e le proporzioni del mento vengono trascurate sia dalle Pazienti che dai medici con risultati scadenti.

In questi casi, il trattamento delle singole rughe o il  sollevamento delle guance con acido ialuronico (con o senza aumento dei volumi del volto) associato al miglioramento delle proporzioni del mento può portare ad un risultato perfettamente naturale e alla soddisfazione della Paziente.

E’ importante fare distinzione tra un mento sfuggente e la presenza di tessuto adiposo al di sotto di questo e/o a livello del collo.

Il “DOPPIOMENTO” può, infattti, circoscrivere e nascondere un mento proporzionato simulando un effetto di mento sfuggente.

In questi casi, sarebbe opportuno procede all’eliminazione del grasso in eccesso.

L’assottigliamento della cute che riveste il mento può inoltre portare alla formazione di piccole ma profonde rughe che alterano la naturale convessità di questa zona.

In questi casi, l’assottigliamento del derma in diretta continuità con la muscolatura della porzione inferiore del viso porta alla formazione di vere e proprie rughe di espressione.

Davanti allo specchio, assumendo espressioni comuni a tutti, è facile verificare la comparsa di questi inestetismi

In questi casi si esegue un trattamento con poche unità di Botox®.

Anche la ruga orizzontale sopra il mento si può correggere, con piccole quanti di acido ialuronico.

Vuoi apparire e sentirti più bella che mai?

Offriamo una vasta gamma di interventi di chirurgia plastica e ricostruttiva, così puoi scegliere quello giusto per te!