Trattamento dei solchi labio-mentonieri

(o “rughe della marionetta”)

 

I solchi labio-mentonieri si formano in pazienti di solito (ma non solo) di età matura e si estendono dagli angoli della bocca verticalmente fino ai lati del mento.

Sono spesso definiti “rughe della marionetta” per la loro somiglianza con le incisioni che consentono di muovere la bocca ed il mento di alcune marionette utilizzate dai ventriloqui.

marionette-2
marionette-3

Questo tipo di rughe deriva da un progressivo assottigliamento della cute che solitamente ha inizio a livello degli angoli della bocca.

Con il trascorrere degli anni l’assottigliamento si traduce in perdita di sostegno delle strutture sovrastanti.

Il contestuale riassorbimento dei compartimenti adiposi delle guance determina una discesa delle stesse e il conseguente aumento della profondità di questi solchi fino a raggiungere i lati del mento.

In cosa consiste l’intervento?

Il trattamento naturale di questo inestetismo consiste nell’infiltrazione con acido ialuronico lungo il decorso delle rughe presenti e/o perpendicolarmente.

La scelta della tecnica sarà deciso in accordo con La/il Paziente a seconda delle caratteristiche della rughe presenti e dei lineamenti del volto.

La densità (e quindi lo spessore e la consistenza) dell’acido ialuronico scelto è fondamentale.

Il prodotto da utilizzare sarà scelto in accordo con la/il Paziente in base alla caratteristiche della cute. E’ importante valutare con cura le caratteristiche uniche di ogni viso al fine restituire ai tessuti solo ed esclusivamente lo ciò che il tempo potrebbe aver tolto, soprattutto in termini di consistenza densità e spessore.

In questo modo sarà possibile ottenere in molti casi la scomparsa (o almeno il miglioramento) della zona trattata, conservando i lineamenti originali.

Spesso il trattamento “diretto” delle rughe della marionetta si associa al riempimento delle rughe nasolabiali

In alcuni casi può non essere sufficiente trattare esclusivamente le “rughe della marionetta” lungo il loro decorso.
Il progressivo assorbimento dei compartimenti adiposi di sostegno del viso determina la discesa delle guance accentuando queste e altre aree di aderenza.

Non si tratta necessariamente di un problema legato all’età della Paziente.
I solchi nasogenieni corrispondono, infatti, ad una area di aderenza del derma con le strutture profonde che divide la cute della regione mentoniera da quella delle guance.

Durante la visita, è fondamentale che il Medico, prima di eseguire il trattamento, valuti con l’aiuto della/del Paziente le caratteristiche del viso cercando di intuire quelli che sono stati cambiamenti dello stesso nel corso del Tempo.

Il Sollevamento delle guance attraverso l’integrazione con acido ialuronico dei compartimenti adiposi di sostegno del viso associato al riempimento della singola ruga (o in alcuni casi da solo) può garantire una migliore correzione delle rughe nasolabiali e un risultato più duraturo.

La comparsa delle rughe nasolabiali può associarsi con il passare del tempo alla comparsa dei solchi labiomentonieri, altrimenti definiti come “rughe della marionetta”.

Vedi anche sollevamento delle guance con HA senza aumento degli zigomi, rughe periorali.

Vuoi apparire e sentirti più bella che mai?

Offriamo una vasta gamma di interventi di chirurgia plastica e ricostruttiva, così puoi scegliere quello giusto per te!